VIAGGIANDO ….si impara !

Viaggiando si impara. A vivere meglio, a vedere le cose da diversi punti di vista e ad aprire la mente. Sono convinta di questa affermazione, il viaggio è bello prima, durante e dopo. Prima perchè ci si focalizza su cosa visitare, si raccolgono le informazioni, a volte si comprano dei libri per non dimenticare nulla al caso. Durante perchè indipendentemente dal meteo, con il sole o con la pioggia, ogni viaggio ci lascia un impronta. Luoghi, colori, sensazioni, ma anche nuove persone da conoscere con nuovi dialetti, almeno così accade se si viaggia in Italia. Dopo, perchè finito il viaggio si porta sempre a casa una valigia culturale destinata a rimanere archiviata per anni nella nostra mente.
Nei miei viaggi di lavoro, porto sempre con me la voglia di imparare e vedere nuove situazioni.
Ci sono viaggi in mezzo alla natura e viaggi nelle grandi città. In entrambi i casi consiglio sempre di documentarsi il più possibile. Vi ricordo che in ogni comune trovate un ufficio addetto al Turismo in grado di darvi tutte le informazioni affinchè il viaggio sia poi perfetto e senza brutti imprevisti.

Poi c’è il viaggio, lungo o corto che sia, a volte si tende a ricordarlo meglio della meta. Adoro viaggiare in auto ma ancora di più in treno. Sempre attaccata al finestrino con lo sguardo rivolto all’esterno.
E poi il treno si ferma, spesso per me la destinazione è la stazione di Milano, si scende di corsa, e si inizia a camminare velocemente non perchè sia necessario ma forse perchè lo fanno tutti.
Zaino in spalla, sguardo attento, in un attimo ci si trova nella metropolitana e subito dopo in Piazza Duomo. Che bella l’Italia !
E poi ci sono i viaggi d’avventura quelli in mezzo alla natura, qui abbandono i miei amati tacchi e lascio spazio alle scarpe da trekking e a lunghe camminate, la mia preferita ? quella tra i filari di uva di Desenzano del Garda. Il viaggio, vero elisir di lunga vita.

Lara Gentilucci

Ogni Viaggio lo vivi tre volte: quando lo sogni, quando lo vivi e quando lo ricordi ! (anonimo)

 

2018 road with sunrise
Precedente CANAPA ...quella buona da mangiare. Successivo 8 marzo: non c'è nulla da festeggiare