Curiosità di Tipicità

GiroMarcando non poteva non raccontare la manifestazione cult delle Marche per enogastronomia, turismo e artigianato: il Festival Tipicità.

Siamo alla 26° edizione al Fermo Forum, un edizione speciale in concomitanza con il 150° anniversario del musicista e gourmet Gioacchino Rossini. Un esempio Made in Marche di cibo e cultura. Un evento con oltre 300 aziende partecipanti e il coinvolgimento di migliaia di visitatori con 120 eventi dedicati al settore cibo, turismo e artigianato.

Tipicità 2018 al Fermo Forum
Tipicità 2018 al Fermo Forum

La manifestazione si divide in 3 padiglioni contraddistinti da 3 colori diversi: il verde per il Food & Wine padiglione dedicato a prodotti gastronomici, prodotti biologici, vino e birre artigianali, il fuxia dedicato ad Experience il padiglione dedicato alla promozione turistica nazionale e internazionale, e grigio per Art & Genius dedicato all’artigianato locale.

Il primo padiglione, e anche il più grande è ricco di aziende ed eventi. Il colore verde dona una sensazione di relax spesso difficile da trovare in ambienti fieristici. Qui tutto è armonioso, un lungo corridoio ci presenta le aziende del territorio che operano nei vari settori: confetture , farine, formaggi, salumi, tartufo. Un interessante galleria presenta le Cantine della regione Marche dove è possibile degustare i vini, a primeggiare è il Verdicchio tipicamente marchigiano.

Tipicità 2018 al Fermo Forum
Tagliere delle Marche presentato a Milano

Dopo aver attraversato la galleria delle degustazioni , si apre ai nostri occhi una zona molto amplia, al centro di questo grande spazio troviamo una collina artificiale dove primeggia un ulivo, piantagioni coltivate, e un ambientazione legata all’agricoltura marchigiana. Molto piacevoli le panchine realizzate con la paglia, un ambiente piacevole anche per i più piccoli. Qui ai lati spiccano le bandiere gialle della Coldiretti in rappresentanza delle aziende del territorio.

Da questo padiglione si sposta lo sguardo all’ingresso del padiglione “Experience”. Interessante il colore fuxia della pavimentazione che valorizza tutti gli stand con una luce spiccata e innovativa. Qui all’ingresso vediamo lo stand Marche Book Style uno spazio molto dinamico e ricco di eventi per grandi e piccoli. Continuando in nostro tour la vista si apre su paesaggi meravigliosi, l’Isola D’elba, la Russia, Castelfidardo, naturalmente Fermo , e poi ancora le Grotte di Frasassi, la comunità montana e paesaggi appenninici. Qui la promozione del turismo è molto interessante così come sono interessanti alcuni progetti presentati da associazioni con lo scopo di migliorare la qualità della vita. Dopo paesaggi e colori troviamo davanti ai nostri occhi delle grandi lettere realizzate in cartone che ci indicano la strada per il terzo padiglione “Art & Genius” dedicato all’artigianalità.  Qui un azienda di calzature e un artigiano di pipe meritano attenzione, vero artigianato locale, a seguire una serie di aziende a mio avviso troppo commerciali ed alcune fuori luogo , ma in tutte le fiere ci sono spazi più commerciali e meno ricercati. Al termine di questo spazio realtà di servizi per aziende come BnI e Marchex.

Ed ora veniamo alle curiosità. In ogni Fiera così come in ogni viaggio, si portano a casa attimi, informazioni, visi, emozioni, idee, e qualche numero in più destinato ad essere memorizzato nel nostro cellulare.

E così come di consueto, ecco cosa mi porto a casa di questa Fiera Tipicità.

Nel primo padiglione dedicato al cibo non dimenticherò la confettura biologica Amaltea agli agrumi, un gusto forte, deciso, indimenticabile, così come il viso della produttrice, una donna acqua e sapone genuina come i suoi prodotti. Mi porto a casa il profumo del verdicchio Passione un verdicchio fruttato e intenso.

Tipicità 2018 al Fermo Forum
Contry Pig a Fermo (Ristorante e Macelleria)

Ma anche i profumi decisi di un azienda posizionata nella zona della Coldiretti. Qui salumi, salsicce, lonze, del Country Pig. Indimenticabile la piccola trasferta fatta a soli 3 km dalla Fiera dove nel loro punto vendita scopriamo un ristorante speciale ben arredato dove poter degustare le prelibatezze di loro produzione.  Una trasferta che consiglio a tutti i visitatori di Tipicità.

Del secondo stand dedicato al turismo porto a casa un immagine diversa dell’Isola D’Elba, immaginavo un isola di solo mare e invece l’entroterra promette bene , per chi ama i percorsi di trekking o in mountain bike e a breve faremo una trasferta li per GiroMarcando e vi sveleremo tutte queste sfumature di un isola davvero speciale, porto a casa gli occhi azzurri della ragazza del padiglione Russia e Italia, e il suono di fisarmonica dello stand di Castelfidardo.

Dell’ultimo stand dedicato all’artigianato , l’odore della pelle vera delle calzature, e gli occhi di un settantenne artista fermano che costruisce artigianalmente le pipe con radici di legno.

Tipicità 2018 al Fermo Forum
Intervista a Paolo Calcinari Sindaco di Fermo

Porto con me anche la disponibilità del sindaco Paolo Calcinari di Fermo che nonostante i tantissimi giornalisti ha avuto sempre la serenità e il sorriso per dire di si all’ennesima intervista, lo sguardo calmo, la cordialità l’educazione, valori che non sempre appartengono al mondo politico.

Ed ora chiudo la mia valigia con tanti ricordi, nuovi contatti e qualche idea in più.

Tipicità ci aspetta nella 27° edizione dal 2 al 4 marzo 2019.

Info nel sito istituzionale www.tipicita.it

 

Di seguito i video andati in onda su Tv Centro Marche.

Speciale Tg e Speciale Puntata Tipicità

Tipicità, una 26° edizione di successo.

Lara Gentilucci

Precedente La leggenda di Scuretto a Corinaldo Successivo CANAPA ...quella buona da mangiare.